Potatura susino

I susini sono il primo albero da frutto perfetto per un frutteto domestico. Sono belli, fruttuosi e facili da potare. Hai fatto il lavoro per trovare la giusta varietà di prugne e metterla nel terreno.

Ora, questo articolo ti preparerà a potare un susino dal primo anno alla maturità. Continua a leggere per imparare tutto quello che c’è da sapere sulla potatura di un susino!

Perché potare un susino

Frutta come uva, mirtilli o persino peschi diventeranno improduttivi senza una potatura adeguata. Al contrario, i susini possono prosperare anche se si commettono alcuni errori quando si è nuovi alla potatura.

Quindi, perché vale la pena potare i susini? Fondamentalmente, gli alberi trascurati saranno più piccoli e daranno meno frutti di un susino potato, ma qui ci sono quattro motivi principali per potare un susino:

  • Per creare una forma maneggevole che sia aperta alla penetrazione della luce solare e alla circolazione dell’aria. Nessuno vuole combattere contro il proprio susino solo per potarlo.
  • Sviluppare una solida struttura di rami da impalcatura che non si rompono sotto il carico di frutta.
  • Per rimuovere rami malati o legno danneggiato.
  • Incoraggiare una produzione ottimale di susine di alta qualità attraverso la stimolazione di una nuova crescita forte e sana.

Tutto ciò di cui hai bisogno per potare un susino

Prima di potare un susino, raccogli l’attrezzatura necessaria per il lavoro. Puoi riutilizzare tutti questi prodotti per potare altri tipi di alberi da frutto, quindi investi in strumenti di potatura di qualità che dureranno.

Ecco l’attrezzatura necessaria per potare un susino, insieme al mio suggerimento su dove acquistarlo:

  • Cesoie da potatura: cesoie a mano per germogli morbidi, germogli d’acqua, ramoscelli e fogliame.
  • Troncarami da frutteto: i troncarami sono cesoie resistenti per rami più duri.
  • Sega da potatura: una custodia per sega curva che serve per rimuovere un ramo malato.
  • Potatore a palo: un potatore a manico lungo per raggiungere quel ramo più in alto senza salire su una scala.
  • Guanti da giardino: i guanti sono indispensabili per proteggere le mani dalla crescita cespugliosa.
  • Sigillante per potatura: il sigillante è facoltativo, ma può prevenire l’infezione di ceppi o ferite da potatura. Il sigillante per potatura può essere utilizzato anche per l’innesto: è possibile aggiungere un ramo di melo al tuo susino!

Come cresce il susino

Quando poti un susino, tieni presente che le sue abitudini di crescita sono diverse da quelle delle mele o dell’uva. Le abitudini di crescita dipenderanno dal tipo di susino che stai coltivando.

Abitudini di crescita del susino europeo

Le prugne europee fruttificano su speroni che hanno 2 anni e fino a decenni. Pertanto, le varietà di prugne europee come la prugna ciliegia e le prugne gialle come la Mirabelle o la Green Gage sono molto indulgenti. Anche se tagli il legno della stagione in corso, fioriranno e daranno frutti.

Abitudini di crescita del susino giapponese

Le prugne giapponesi fruttificano su legno di 1 anno (molto simile alle pesche) o su speroni di frutta. Varietà come la prugna Satsuma e l’Elephant Heart sono molto fruttuose e fino alla metà dei germogli di un anno devono essere rimossi per evitare una sovrapproduzione.

Varietà come la Santa Rosa sopportano raccolti leggeri e solo da un quarto a un terzo dei nuovi germogli dovrebbe essere potato.

Quando potare un susino

La maggior parte degli alberi da frutto vengono potati durante la stagione dormiente. Questo non è vero per le prugne. La stagione migliore per potare un susino è la metà dell’estate durante la piena crescita. Perché non potare un susino nella stagione dormiente?

La risposta è che i susini sono soggetti a infezioni fungine, inclusa la famigerata malattia della foglia d’argento. La potatura in estate significa che ci sono meno spore fungine nell’aria. Inoltre, l’albero ha più energia per resistere alle infezioni fungine.

Il tempo esatto per la potatura è variabile, ma una buona regola pratica è potare un susino a giugno o luglio. Se vivi in ​​un clima umido in estate, tuttavia, la tarda primavera è probabilmente il periodo migliore per te. I coltivatori di frutteti in Minnesota, ad esempio, trovano che la potatura dormiente funzioni meglio poiché le spore fungine abbondano durante le estati umide. Considera i fungicidi sicuri per le api per tenere sotto controllo le malattie.

Può sembrare sbagliato potare rami e germogli con frutti sopra, ma resisti all’impulso di lasciare l’albero non potato. Rimarranno molte prugne!

Tuttavia, ci sono alcune volte in cui la potatura dormiente è la scelta migliore.

La potatura dormiente è accettabile in caso di rottura del ramo o al momento dell’impianto.

I rami spezzati dovrebbero essere rimossi il prima possibile, anche in inverno. È meglio fare un taglio netto e coprirlo con una vernice per ferite piuttosto che lasciare una ferita frastagliata nell’albero.

Gli alberi appena piantati dovrebbero sempre essere potati ai fini della formazione degli alberi. Vuoi iniziare subito a coltivare la forma dell’albero desiderata. La potatura al momento della semina è sempre necessaria per le fruste da potatura, ma alcuni fornitori potano gli alberi più grandi prima della consegna. Per ridurre al minimo il rischio di infezione quando poti un susino durante la semina, tieni a mente questi suggerimenti:

  • Fai la tua potatura iniziale alla fine dei mesi invernali o all’inizio della primavera prima della rottura delle gemme. Scegli una giornata asciutta in cui ci saranno meno spore fungine nell’aria.
  • Fai tagli puliti e inclinati per evitare che l’acqua si accumuli sulle ferite da potatura.
  • Osserva attentamente l’argentatura o i danni da gelo quando arriva la crescita primaverile.

Diradamento della frutta

Sebbene il diradamento dei frutti non sia specificamente considerato un’attività di potatura, potrebbe essere necessario per la produzione di frutti di qualità in seguito. Completa la tua potatura annuale prima di assottigliare le prugne e non rimuovere i fiori dalla fioritura in primavera. La potatura estiva rimuoverà gli steli fruttiferi, che potrebbero essere tutto ciò che è necessario.

Perché il diradamento dei frutti potrebbe essere utilizzato per i susini? Un pesante raccolto di prugne appesantirà anche gli arti forti dell’impalcatura. Inoltre, la qualità dei frutti è migliore quando gli alberi da frutto possono concentrare l’energia solare raccolta dalle foglie in meno prugne in maturazione.

I susini sono noti per il loro portamento biennale. Produrranno un raccolto eccezionale di prugne un anno e poi si prenderanno un anno di pausa per immagazzinare energia e crescere. Una corretta potatura e diradamento dei frutti può aiutare a uniformare la produzione di frutta di anno in anno.

Ecco i passaggi per un corretto diradamento della frutta:

  • A maggio o giugno, se l’albero è pieno di prugne, togliere qualche frutto più piccolo.
  • Pota il susino.
  • Dall’inizio alla metà di luglio, rimuovi eventuali prugne danneggiate, ammaccate o infestate da parassiti.

Come potare un susino

Userai un metodo di potatura diverso per ogni tipo principale di prugna. I susini giapponesi e i susini europei sono le varietà più comuni di prugne. Poiché questi alberi crescono in modo diverso, stanno meglio con forme diverse.

Prima di iniziare la potatura, tieni a mente due cose. Per prima cosa, pota sempre una cima sana nella direzione in cui desideri una nuova crescita, che di solito è eretta e verso l’esterno. Fai tagli di potatura puliti per ceppi sani.

In secondo luogo, seleziona attentamente gli arti dell’impalcatura come struttura del tuo albero. Gli arti dell’impalcatura dovrebbero idealmente essere ad un angolo di 45 gradi rispetto all’albero. I rami con angoli stretti del cavallo possono staccarsi dall’albero maturo sotto un carico di prugne.

Come potare i susini piramidali

Se hai acquistato una prugna piramidale, la potatura avrà un aspetto leggermente diverso per queste piccole piante. L’allenamento a ventaglio è un metodo popolare per allargare i rami laterali di un albero corto tra fili orizzontali. Questo rende l’albero una bella aggiunta al paesaggio e facilita la manutenzione dell’albero.

Ecco il processo per potare un susino piramidale:

  1. Nel primo anno, taglia un nuovo albero a circa 60 cm sopra il livello del suolo a, proprio sopra una gemma. Assicurati che ci siano almeno quattro gemme sotto il taglio.
  2. Nel secondo anno, taglia il gambo principale di circa 30-60 cm. I germogli laterali saranno cresciuti dalle gemme che hai lasciato la stagione precedente. Pota tutti questi germogli laterali in un bocciolo, lungo circa 25 cm.
  3. Se stai usando un sistema di addestramento a ventaglio, rimuovi tutti i rami dalla parte anteriore o posteriore del capo centrale e lega i rami laterali ai fili orizzontali.
  4. Potare la prugna piramidale matura tagliando il leader centrale di 30-60 cm per controllare l’altezza e potare i rami laterali se necessario.
  5. Come sempre, rimuovi i rami morti, malati o incrociati.

Come potare un susino giapponese

I susini giapponesi dovrebbero essere potati a forma di vaso. Ciò significa che avrai gli arti dell’impalcatura che puntano intorno a un tronco centrale con un centro aperto.

Ecco il processo passo dopo passo per potare un susino di qualsiasi varietà giapponese:

  1. Il primo anno avrai una frusta da potatura o un giovane albero che in pratica sembra un bastone con i boccioli. Pota lo stelo a due o tre piedi dal suolo. Dopo che i rami sono cresciuti di qualche centimetro, scegli germogli vigorosi come rami laterali del tuo vortice dell’impalcatura. I rami laterali dovrebbero essere uniformemente distanziati intorno all’albero.
  2. I primi due o tre anni, riduci la spirale dell’impalcatura a 1 gemma in alto e 2 gemme in basso.
  3. Eliminare materiale malato o legno danneggiato e rami incrociati. Fai dei tagli netti.
  4. Partendo dal ramo più basso, taglia i polloni, i germogli d’acqua e tutti i germogli o gli steli che crescono verso il centro dell’albero o sul tronco sotto i rami dell’impalcatura. Rimuovere anche qualsiasi crescita secondaria sugli arti dell’impalcatura entro mezzo piede dal tronco. Lascia i germogli verticali che sono diretti verso l’esterno.
  5. Tagliare da metà a un terzo dei germogli di un anno della stagione precedente per evitare una sovrapproduzione di frutta.
  6. Tagliare gli arti dell’impalcatura e gli arti verticali ad un’altezza gestibile. I susini non nani possono crescere da venti a trenta piedi di altezza, quindi riduci l’altezza dell’albero in modo da poter raccogliere le prugne. Inoltre, questo attiva i fitormoni che incoraggeranno la crescita dei frutti nei rami inferiori degli alberi.

Come potare un susino europeo

I susini europei dovrebbero essere potati in una forma centrale. In un sistema di potatura centrale, i rami dell’impalcatura circondano un singolo ramo verticale che è un’estensione del tronco. In estate, noterai che la chioma dell’albero forma una forma piramidale.

Ecco il processo passo dopo passo per potare un susino di qualsiasi varietà europea:

  1. Il primo anno, taglia una frusta da potatura a 70-90 cm dal suolo. Scegli un ramo verticale come leader centrale e alcuni rami equidistanti per formare la spirale dell’impalcatura.
  2. Nel secondo e terzo anno, scegli germogli laterali forti e uniformemente distanziati per diventare più rami dell’impalcatura. Mantieni questi rami laterali tagliati a circa 25 cm o 2 gemme. Questo concentra la crescita nel leader centrale.
  3. Nei primi due o tre anni, taglia i rami a spirale dell’impalcatura in cima all’albero a una gemma e i rami inferiori a due gemme.
  4. Dopo tre o quattro anni l’albero probabilmente crescerà alto. Pota il tronco di 30-50 cm a una gemma ogni anno in modo che i germogli di frutta e vegetativi si concentrino nei rami inferiori degli alberi.
  5. Ogni anno, taglia i rami morti, malati o danneggiati. Rimuovere anche i germogli improduttivi e gli eventuali rami incrociati.
  6. Taglia i polloni e i germogli d’acqua alla fonte.
  7. Se l’albero è ancora troppo alto o cespuglioso, elimina la vecchia vegetazione e i rami secondari che crescono verso l’interno. I rami eretti possono essere tagliati in lunghezza.

Suggerimenti per la potatura di un susino

Se il processo di potatura passo dopo passo non ha risposto a tutte le tue domande su come potare un susino, dai un’occhiata ad alcune delle preoccupazioni comuni di seguito. Indipendentemente dal tipo di albero che hai, questi suggerimenti per la potatura ti aiuteranno a risolvere i problemi.

Come devo potare un susino troppo cresciuto?

Un susino troppo cresciuto può sembrare un gruppo intimidatorio di rami e bastoncini. È un lavoro di potatura importante, ma non preoccuparti! Entro pochi anni puoi districare il tuo albero e portarlo a un’altezza gestibile.

Ecco cinque passaggi per potare un susino troppo cresciuto:

  1. Rimuovere rami incrociati o morti e rami malati.
  2. Sfoltisci l’albero. Tieni a mente la forma corretta che stai cercando. Tagliare la crescita laterale in eccesso e gli steli diretti verso l’interno.
  3. Riesci ancora a vedere attraverso l’albero? In caso contrario, diluiscilo ancora un po’.
  4. Potare i rami inferiori in modo che siano paralleli al terreno e rivolti verso l’alto.
  5. Taglia i rami alti in altezza in modo che i frutti vengano prodotti in un luogo raggiungibile.

Perché il mio susino non ha frutti?

Ci sono cinque fattori che potrebbero portare a un susino infruttuoso. La buona notizia è che la maggior parte di questi problemi è facile da risolvere!

  1. Il tuo albero potrebbe aver bisogno di una varietà a impollinazione incrociata. Cerca se la tua varietà ha bisogno di un impollinatore e, in tal caso, pianta un altro susino compatibile entro 15-22 metri.
  2. Hai un problema con gli uccelli? Se gli uccelli stanno mangiando le tue prugne, avvolgi l’albero in una rete per uccelli. Ciò non dovrebbe influire sui livelli di luce o sulla circolazione dell’aria, purché tu scelga una rete che non sia a rete.
  3. I susini possono dare frutti ogni due anni, con un enorme raccolto un anno e poche prugne il successivo. Potare correttamente un susino per diradare il frutto per una produzione più uniforme. Fertilizza il tuo albero per assicurarti che riceva tutti i nutrienti di cui ha bisogno per dare i suoi frutti ogni anno.
  4. I boccioli dei fiori sul tuo albero potrebbero aver subito danni da congelamento. Questo succede ai migliori frutticoltori. L’anno prossimo, se la temperatura scenderà sotto i 0 gradi C, avvolgi un panno leggero o un foglio di plastica nera sull’albero per creare una tenda che lo manterrà caldo.
  5. L’albero riceve abbastanza luce solare? I susini hanno bisogno del sole per produrre frutti. Se l’albero è ancora giovane, potresti essere in grado di spostarlo. In caso contrario, pianta un nuovo albero.

Devo potare un susino se potrebbe essere malato?

Funghi e batteri sono alcuni dei peggiori parassiti che possono affliggere un susino. Il cancro batterico, la macchia fogliare, il fungo Silver Leaf e altre malattie possono devastare un susino. Il modo migliore per gestire queste malattie è rimuovere immediatamente i rami malsani e scegliere con cura il momento in cui potare.

Se le malattie fungine affliggono il tuo susino, rimuovi gli arti malati e prova a potare in un diverso periodo dell’anno. La potatura dormiente o la potatura estiva potrebbero essere la scelta giusta a seconda di quale stagione è più secca dove vivi.

Come scelgo il giusto angolo di potatura per gli arti dell’impalcatura?

Gli arti dell’impalcatura dovrebbero essere ad un angolo di circa 45 gradi. Come accennato in precedenza, un angolo del cavallo più acuto sarà soggetto a rotture e un arto orizzontale piatto può trascinare la frutta a terra.

Ora sai come potare un susino!

Imparare a potare un susino è un’esperienza semplice, necessaria e gratificante. Ricorda solo la forma a cui dovresti mirare.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *