Dipladenia potatura

Se avete una dipladenia in giardino, è importante che sappiate come potarla, in quanto ciò può contribuire a mantenere la pianta sana e forte.

Ci sono diversi aspetti da tenere in considerazione per decidere il metodo di potatura più adatto alla vostra pianta.

Riconoscere dipladenia

Se avete una pianta di dipladenia e dovete potarla, vi sarà utile sapere come si presenta la dipladenia. La dipladenia è una pianta perenne con fiori di colore rosa acceso, rosso o bianco. Le foglie sono di forma ovale con punte appuntite e crescono dalla base del gambo del fiore. Il frutto è rotondo e contiene semi che germinano facilmente se piantati correttamente.

La dipladenia cresce meglio nelle zone tropicali, ma può prosperare anche nei climi temperati se coltivata in casa o in contenitori all’esterno durante i mesi caldi (da aprile a ottobre). Per propagare le dipladenie: tagliate sezioni di 8 cm dal fusto di una pianta matura; mettetele in vasi riempiti di terriccio; annaffiate regolarmente finché non spunta una nuova crescita, dopo circa un mese.

Pianta di dipladenia

Per molti giardinieri e paesaggisti la dipladenia è una delle piante preferite. Questo arbusto perenne è facile da coltivare e crea uno sfondo attraente per qualsiasi progetto di giardino. La dipladenia è nota anche come dafne rosa o dafne a fiori rossi. La pianta cresce in piena terra o in contenitori e fiorisce da luglio a settembre con vistosi grappoli di fiori rosa in cima ad alti steli che si ergono sopra il fogliame basso.

Se siete alle prime armi con la coltivazione della dipladenia, ecco alcuni consigli per una cura efficace:

  • Il terreno deve essere umido, ma ben drenato; non deve rimanere inzuppato d’acqua per lunghi periodi di tempo.
  • La dipladenia può tollerare il pieno sole se piantata in una zona ombreggiata e con poca concorrenza da parte di altre piante (crescerà meglio in assenza di concorrenza).

Come potare dipladenia

Per mantenere la forma della dipladenia, è necessario potarla all’inizio della primavera. Per prima cosa, rimuovete i rami morti o spezzati dalla cima della pianta. Poi tagliate gli steli che crescono troppo distanti dal resto della pianta.

Infine, potete tagliare le foglie più basse per esporre la nuova crescita alla luce e alla circolazione dell’aria. Utilizzate un coltello da potatura affilato per tutti i tagli; se usate le forbici invece del coltello per tagliare gli steli, questi saranno deboli e si romperanno facilmente in seguito.

Quando potare la dipladenia

Se si coltivano piante di dipladenia in contenitore, è meglio potarle in primavera. La potatura delle piante di dipladenia in estate o in autunno può causare una minore produzione di fiori.

Se la pianta è coltivata in piena terra, la potatura deve essere effettuata durante la stagione di dormienza (inverno). In questo modo avrà il tempo di riprendersi prima che la nuova crescita ricominci all’inizio della primavera.

Dipladenia potatura invernale

La potatura invernale è necessaria per rimuovere i rami morti e le foglie danneggiate, oltre che per favorire la nuova crescita. Rimuovete tutti i fusti morti o le foglie danneggiate dalla pianta, assicurandovi di non danneggiare alcun ramo vivo nel processo. I fiori appariranno probabilmente sulla nuova crescita prodotta durante la stagione vegetativa, quindi lasciate sempre qualche bocciolo per la fioritura.

Tagliando la dipladenia in inverno si otterrà una migliore produzione di fiori l’anno successivo. Tagliare le piante di dipladenia è utile anche perché stimola la nuova crescita in altri punti della pianta o dell’arbusto (anziché solo intorno alla base), garantendo un maggior numero di fiori durante i mesi più caldi, dalla primavera all’autunno.

Dipladenia in vaso potatura

Quando si acquista una dipladenia in vaso, la pianta non è in fiore. I fiori che si vedono sullo stelo sono stati recisi, quindi la pianta ha un aspetto spoglio e triste. Non preoccupatevi! È solo una cosa temporanea.

Dopo qualche settimana o mese di permanenza nel nuovo vaso, la dipladenia in vaso inizierà a far crescere nuove foglie e boccioli di fiori.

Concimare dipladenia

Per concimare la dipladenia, è necessario:

  • Scegliere un fertilizzante. Esistono diversi tipi di fertilizzanti in commercio e sono tutti (quasi) ugualmente buoni per le vostre piante. Se volete usare composti organici, scegliete un’emulsione di pesce o un estratto di alghe; per i prodotti sintetici, cercate granuli a lento rilascio o mangimi liquidi.
  • Seguite attentamente le istruzioni riportate sulla confezione per non esagerare, che potrebbero danneggiare la vostra pianta invece di aiutarla. Dovreste applicare il fertilizzante ogni tre settimane durante i mesi primaverili ed estivi, quando le temperature sono costantemente calde (sopra i 65 gradi Fahrenheit), e ogni quattro settimane in autunno e in inverno, quando le temperature scendono sotto i 50 gradi Fahrenheit.* Assicuratevi di non applicare troppo fertilizzante in una sola volta: è meglio per le vostre piante se ricevono piccole dosi piuttosto che grandi, perché le loro radici possono assorbire le sostanze nutritive più facilmente in questo modo (e ci sarà meno possibilità di bruciarle con troppo fertilizzante).

Potatura dipladenia: conclusioni

La dipladenia è una pianta che necessita di pochissima manutenzione, ma ha alcuni requisiti specifici. Queste includono un buon drenaggio, una concimazione regolare e la rimozione dei rami o delle foglie morte.

Ora sapete come potare la dipladenia. La potatura non è difficile e non richiede molto tempo. La potatura della dipladenia non è costosa e nemmeno complicata.

Se volete fare in modo che la vostra dipladenia cresca così velocemente da essere visibile dallo spazio, seguite le istruzioni qui sopra!