Come conservare le erbe aromatiche

Dragoncello, erba cipollina, basilico, prezzemolo, timo, coriandolo, menta… le erbe fresche hanno il potere di trascendere un piatto senza sforzo.

Sì, ma ora sembra impossibile mantenerli in forma più di 2 ore dopo il ritorno del mercato. Non lasciarli deperire e scopri rapidamente i modi per conservarli (davvero) più a lungo.

Prepara un bouquet garni per le tue tisane o brodi

La composizione del bouquet garni cambia a seconda di ognuno perché è una ricetta piuttosto personale ma secondo lo standard prevede almeno prezzemolo, timo e alloro, il tutto contornato da un verde porro.

È poi a questa base che si possono aggiungere rosmarino, aglio, salvia, santoreggia, coriandolo o tanti altri elementi. Il bouquet garni si usa come infuso per il tè e dona quel gusto particolare che spesso si ritrova nelle ricette della nonna.

Conservare le erbe aromatiche

La conservazione delle tue erbe aromatiche può avvenire in tre modi diversi, a seconda delle tue esigenze, delle tue preferenze ma anche delle proprietà dell’erba in questione. È generalmente fresco che le piante aromatiche sono le più interessanti per cucinare perché è in questo periodo che la loro concentrazione di sapori è ottimale e quindi la più adatta alla preparazione dei vostri piatti!

Ma poiché non sempre è possibile avere a disposizione erbe fresche dell’orto (a meno che non si disponga di un orto interno in appartamento), vi presentiamo i nostri metodi preferiti per conservarle.

Essiccazione

Innanzitutto fa notare che certe erbe come il cerfoglio, il basilico, il prezzemolo o l’erba cipollina perdono il loro sapore quando si seccano.

Altre erbe generalmente mantengono il loro sapore anche se secche. Vi consigliamo quindi di tagliare i vostri gambi di cerfoglio, basilico, prezzemolo o erba cipollina secondo le vostre esigenze in modo che possano conservare i loro sapori.

Le erbe alte come dragoncello, salvia, coriandolo o menta possono essere essiccate perché si conservano già meglio di quelle crude, ma congelarle è l’opzione migliore per preservare i sapori.

L’opzione dell’essiccazione sarà in alcuni casi un modo migliore di conservazione rispetto al congelamento o alla messa in olio, ad esempio per il rosmarino, il timo, origano, maggiorana o santoreggia.

Per l’asciugatura, assicurati prima che le tue bacchette siano molto asciutte, per questo puoi lasciare asciugare le tue bacchette all’aria su un panno pulito per 3 ore se non sono asciutte o asciugarle delicatamente con il panno per non danneggiare le foglie.

I gambi che avete prelevato vanno poi raggruppati e poi avvolti con un elastico. Quindi posizionali in un luogo buio. L’elastico si stringerà quando i gambi si saranno asciugati e li manterrà raggruppati insieme. Le erbe possono quindi essere conservate in barattoli di vetro senza imballarle troppo all’interno.

Le erbe possono essere conservate per circa un anno prima di dover essere rifornite.

Congelamento

Il congelamento generalmente mantiene le tue erbe molto più a lungo rispetto a quando vengono essiccate. In particolare per conservare il prezzemolo o il cerfoglio, è importante congelarli subito dopo la raccolta per mantenere tutto il sapore delle erbe aromatiche. Come detto prima, anche le erbe alte si conservano meglio se congelate. Possono essere conservato intero o tagliato a pezzetti con un coltello.

Ad esempio, i gambi del prezzemolo riccio possono essere messi interi nel sacchetto del congelatore perché il prezzemolo si triterà da solo al freddo. Poi iniziate tagliando i gambi e passate le erbe aromatiche in acqua pulita.

Per le varietà che hanno foglie più fragili ricordatevi di non versare l’acqua direttamente sulle foglie e usate le mani per ammorbidire il risciacquo. Poi asciugatele su un canovaccio pulito per 3 ore oppure asciugatele direttamente con il canovaccio, facendo attenzione a non sgualcire le foglie.

È meglio tagliare le erbe con un coltello e non con un frullatore per evitare che le erbe sgorghino con l’acqua. Ricordati di scrivere il nome della varietà di graminacea e la data di raccolta sul sacchetto freezer con pennarello indelebile prima di chiudere il sacchetto e metterlo in freezer.

Dovete sapere che il basilico si scurisce quando viene congelato, per evitare questo potete trasformarlo in pesto oppure tritarlo per metterlo in una vaschetta per i cubetti di ghiaccio e poi ricoprirlo di olio prima di congelarlo.

Oliatura

L’olio, quando conservi le tue erbe aromatiche nel congelatore, aiuta a proteggere le erbe per evitare che si ossidino , come può accadere rapidamente all’aria aperta con le erbe più fragili, come il cerfoglio o il basilico.

L’olio che ricopre le foglie impedisce al freddo di bruciarle e seccarle. Quest’ultima soluzione può essere utilizzata per tutte le tue erbe come basilico, coriandolo, dragoncello o anche cerfoglio.

Trita l’erba di tua scelta in piccoli pezzi che poi metti nella tua vaschetta per i cubetti di ghiaccio. Quindi aggiungi l’olio sopra prima di poter mettere la vaschetta per i cubetti di ghiaccio nel congelatore. Puoi usare questi cubetti di ghiaccio alle erbe direttamente nel tuo piatto.

Questo accorgimento ti permette di insaporire la tua preparazione di cottura che poi ti richiederà solo pochi minuti per ottenere un buon piatto già condito grazie ai cubetti di ghiaccio alle erbe. Le tue ricette a base di verdure, patate, carne, saranno ancora più deliziose con questo tocco di erbe in più.