Come conservare la ricotta

Fresca e poco calorica, la ricotta è uno di quei formaggi freschi che aggiungono un tocco gourmet a qualsiasi ricetta, salata o dolce.

Tradizionalmente prodotta con latte di bufala, pecora o capra, la ricotta è generalmente prodotta con latte vaccino.

La ricotta si conserva solitamente per 3-5 giorni in frigorifero dopo la data “da consumarsi preferibilmente entro” sulla confezione, a condizione che sia stata refrigerata continuamente.

Scopri tutto quello che c’è da sapere sulla ricotta per scegliere un formaggio di qualità!

Cos’è la ricotta?

Per ricotta si intende un formaggio fresco prodotto con latte di vacca o di pecora e più raramente di latte di capra o di bufala. Sebbene questo formaggio sia originario dell’Italia e di Malta, non ha una denominazione di origine controllata.

Nome di ricotta appartenente al pubblico dominio, il formaggio può variare nella sua composizione da una produzione all’altra. Tuttavia, la ricotta ha quasi sempre un sapore fresco e leggermente salato.

Questo formaggio è generalmente venduto in pentole o colini.

I benefici salutistici e nutrizionali della ricotta

La ricotta, in quanto formaggio fresco, contiene molta acqua e quindi ha un basso contenuto di grassi. Ci sono tra 130 e 240 Kcal per 100 g di ricotta, a seconda del processo di lavorazione.

Questo formaggio è un’interessante fonte di calcio, fosforo e selenio. Apporta vitamina A e vitamine del gruppo B, tra cui B12, B3 e B2. Questi ultimi sono comunque presenti in quantità moderata rispetto ad altri formaggi.

Il contenuto di sale della ricotta varia da una ricetta all’altra ma rimane moderato.

Qual è la stagione per mangiare la ricotta?

Il periodo migliore per mangiare la ricotta fatta in casa va da giugno a settembre.

La ricotta industriale viene prodotta tutto l’anno, grazie all’allevamento intensivo che fornisce latte senza interruzioni.

Come si conserva la ricotta

La ricotta è un prodotto altamente deperibile e va quindi conservata nella parte inferiore del frigorifero nella sua confezione originale o coperta con pellicola trasparente. Evitare ogni contatto con altri alimenti, con il rischio di veder comparire rapidamente la muffa.

Fresca, la ricotta si conserva per un massimo di 4 giorni. Venduto sottovuoto, va consumato entro 15 giorni dalla data di acquisto.

Come scegliere la ricotta giusta?

La ricotta che si trova in Francia è più spesso prodotta con latte di vacca. Ma la “vera” ricotta è, secondo la tradizione, di latte di pecora o di capra, o anche di bufala a seconda delle regioni d’Italia.

La ricotta fresca fatta in casa è innegabilmente più gustosa di quella confezionata sottovuoto, soprattutto nei supermercati. Ad ogni modo, per verificarne la freschezza, affidatevi al suo odore: se è acida e fermentata, è segno che la ricotta non è più freschissima.

Varietà di ricotta

Poiché la ricotta è un formaggio che non beneficia di una denominazione contrôlée, esistono molte varietà di ricotta. Tuttavia, due varietà hanno una denominazione di origine protetta (DOP):

  • la ricotta romana che si fa con latte di pecora
  • ricotta di bufala campana che si prepara con latte di bufala

A Malta la ricotta è spesso prodotta con latte di capra. Inoltre, in alcune regioni d’Italia, la ricotta viene affumicata.

Quanto tempo si conserva in frigorifero la ricotta non aperta?

La ricotta si conserva solitamente per 3-5 giorni in frigorifero dopo la data “da consumarsi preferibilmente entro” sulla confezione, a condizione che sia stata refrigerata continuamente.

Per quanto tempo la ricotta chiusa si conserva a temperatura ambiente?

Se conservata a una temperatura superiore ai 4°C, la ricotta mostra rapidamente segni di deterioramento. Dovrebbe essere scartato se lasciato per più di 2 ore a temperatura ambiente.

Per prolungare ulteriormente la durata di conservazione della ricotta, puoi congelarla in un contenitore ermetico o in un sacchetto per congelatore resistente.

La ricotta può diventare friabile e perdere parte del suo sapore nel congelatore. La ricotta scongelata funzionerà meglio in casseruole, come salse, zuppe e stufati.

Quanto tempo si conserva la ricotta in freezer?

Conservata in buone condizioni, la ricotta conserva una qualità ottimale per circa 3 mesi nel congelatore, ma rimane idonea al consumo oltre questo periodo.

Quanto tempo si conserva la ricotta dopo essere stata congelata e poi scongelata?

La ricotta scongelata in frigorifero può essere conservata per altri 3-4 giorni in frigorifero prima del consumo. La ricotta scongelata nel microonde o in acqua fredda va consumata subito.

Quando la ricotta è scongelata, può separarsi e il liquido può salire in superficie. Basta mescolare.

Come fai a sapere se la ricotta è scaduta?

Il modo migliore è annusare ed esaminare la ricotta. Se la ricotta ingiallisce o sviluppa un odore o un sapore sgradevole, va scartata. Se appare la muffa, buttala via.

Qual è la durata di conservazione della ricotta dopo l’apertura?

La risposta precisa a questa domanda dipende in larga misura dalle condizioni di conservazione. Per massimizzare la durata di conservazione della ricotta dopo l’apertura, conservarla in frigorifero, nella sua confezione originale o in un contenitore ermetico.

Conservata nelle giuste condizioni, la ricotta si conserva solitamente per 1-2 settimane in frigorifero dopo l’apertura, a condizione che sia stata refrigerata continuamente.

Per quanto tempo la ricotta può rimanere a temperatura ambiente dopo l’apertura?

I batteri crescono rapidamente a temperature comprese tra 4°C e 60°C. La ricotta va eliminata se lasciata a temperatura ambiente per più di 2 ore.

Per prolungare ulteriormente la durata di conservazione della ricotta dopo l’apertura, puoi congelarla in un contenitore ermetico o in un sacchetto per congelatore resistente.

La ricotta può diventare friabile e perdere parte del suo sapore nel congelatore. La ricotta scongelata funzionerà meglio in casseruole, come salse, zuppe e stufati.

Quanto tempo si conserva la ricotta dopo essere stata congelata e poi scongelata?

La ricotta scongelata in frigorifero può essere conservata per altri 3-4 giorni in frigorifero prima del consumo. La ricotta scongelata nel microonde o in acqua fredda va consumata subito.

Quando la ricotta è scongelata, può separarsi e il liquido può salire in superficie. Basta mescolare.