Caratteristiche della bouganvillea

Con i suoi vivaci fiori rosa, rossi e viola, la bouganvillea è una pianta che attira l’attenzione in qualsiasi giardino. Questa vite tropicale prospera in climi caldi, portando drammatici colori a staccionate, pergolati e archi. Ma la bouganvillea non è solo accattivante: ha anche alcune interessanti caratteristiche e storia.

La bouganvillea è originaria del Sud America, dove si arrampica sugli alberi della foresta pluviale.

In seguito è stata portata in Europa e chiamata con il nome dell’esploratore francese Louis-Antoine de Bougainville. La bouganvillea incanta con grappoli di brattee papirinide che circondano i suoi piccoli fiori tubolari bianchi o gialli. Le brattee sono in una varietà di brillanti colori e possono ricoprire la vite quando è in piena fioritura.

Sebbene la bouganvillea sembri delicata, è in realtà abbastanza robusta e resistente alla siccità. Ha rami slanciati che possono diventare legnosi nel tempo e foglie verdi che variano nella forma. La bouganvillea cresce rapidamente e può essere potata in una densa pianta arbustiva o in una frondosa chioma.

Se stai pensando di aggiungere bouganvillea al tuo giardino, capirne le caratteristiche ti aiuterà a scegliere una varietà e curarla così da poterne godere la straordinaria bellezza per anni a venire.

Origine e zona di provenienza della bouganvillea

La bouganvillea è originaria del Sud America, dove cresce come vite rampicante nelle foreste pluviali. Si trova in regioni dal Brasile ad ovest al Perù a nord fino al Messico. Il genere è stato chiamato con il nome di Louis-Antoine de Bougainville, un esploratore francese del XVIII secolo, e la vite è stata descritta da botanici negli anni 1760.

La bouganvillea prospera in climi caldi e relativamente secchi, crescendo spesso ai margini delle foreste o nella vegetazione arbustiva. I suoi sottili rami producono fiori dall’aspetto delicato che attirano colibrì e farfalle nelle sue regioni native. Senza parassiti o problemi di malattie e con una crescita che sale vigorosamente, la bouganvillea è diventata una popolare pianta ornamentale da giardino in tutto il mondo nelle regioni subtropicali e tropicali.

Sono state identificate quasi due dozzine di specie di bouganvillea, sebbene l’ibridazione abbia prodotto numerosi cultivar con una vasta gamma di brattee colorate. Le specie più comuni coltivate sono Bougainvillea glabra con brattee rossastre, Bougainvillea spectabilis con brattee rosa brillanti e Bougainvillea peruviana con brattee viola. Bougainvillea × buttiana è un populare ibrido conosciuto come ‘Poulton’s Special’ con brattee rosso intenso-violacee.

Data l’appariscente fioritura della bouganvillea e la sua capacità di prosperare in regioni calde e relativamente secche, non sorprende che si sia diffusa dal Sud America a giardini in tutta la fascia subtropicale e tropicale. Con minimi accorgimenti, la bouganvillea può offrire straordinaria bellezza ovunque cresca.

Foglie della bouganvillea

Le foglie della bouganvillea sono verdi e variano in forma e dimensione. Le foglie spuntano alternativamente lungo i fusti spinosi della vite. Le nuove crescite producono foglie semplici, ovali o a forma di cuore, mentre le foglie più mature diventano profondamente lobate. Le foglie aiutano la pianta a fotosintetizzare e aggiungono un attraente sfondo verde ai brillanti rami colorati.

Le foglie alle estremità dei nuovi germogli sono spesso rossastre quando spuntano per la prima volta, diventando verdi mentre maturano. Questa tonalità rossastra aggiunge attraenza all’aspetto della vite. Come il resto della pianta, le foglie sono resistenti alla siccità e facili da curare. Non richiedono terreni ricchi o pesanti e non sono soggette a molte malattie o problemi di parassiti se la pianta viene coltivata correttamente e in condizioni climatiche opportune.

Le foglie sono venose e hanno margini lisci o debolmente seghettati. Rimangono sulla pianta tutto l’anno nelle regioni tropicali ma possono cadere in modo intermittente in risposta alla siccità o a condizioni atmosferiche fredde nelle aree subtropicali e mediterranee. La vite produrrà nuove foglie non appena le condizioni miglioreranno. Le foglie aiutano la pianta ad assimilare i nutrienti attraverso la fotosintesi, quindi è necessario mantenere un certo grado di fogliame quando si pota la bouganvillea per sostenerne la salute e la fioritura costante.

Con foglie a cuore nelle nuove crescite e foglie profondamente lobate quando maturano, e con una tonalità rossastra a volte, il fogliame della bouganvillea è interessante da osservare quanto i colorati rami che rivestono il ruolo principale. Le foglie dalla facile cura svolgono un’importante funzione per questa vite da fiore.

Fiori della bouganvillea

I fiori della bouganvillea sono piccoli e a forma di tromba, nascosti all’interno dei vivaci rami colorati di cartapecora che attirano l’attenzione. I fiori veri e propri sono bianchi o gialli pallidi, a volte con una sfumatura rosa o viola. Hanno cinque petali e sono classificati come monoici, con fiori maschili e femminili separati sulla stessa pianta.

I colorati rami che circondano i fiori sono spesso scambiati per petali ma sono foglie modificate. I rami sono di colori che vanno dal bianco e crema a tonalità di rosa, rosso, viola e fucsia. Appaiono in grappoli lungo la vite e attorno alla base delle foglie, creando spettacolari apparizioni floreali. I rami cadono dopo che i fiori appassiscono, ma nuovi germogli e fiori continuamente si formano mentre la vite cresce, fornendo continuo colore.

L’impollinazione avviene attraverso insetti, uccelli e vento. Una volta impollinati, i fiori si sviluppano in piccoli frutti rotondi che diventano rossastri quando maturi. I frutti contengono diversi semi duri all’interno di polpa e di solito non vengono mangiati dagli esseri umani a causa del loro sapore asciutto e dei semi duri. Tuttavia, gli uccelli nativi della regione sudamericana della bouganvillea consumano i frutti e aiutano a diffondere i semi attraverso le loro deiezioni, contribuendo alla diffusione regionale della vite.

Sebbene i fiori individuali siano piccoli e semplici, la bouganvillea compensa con rami colorati che attirano l’attenzione e onde di colore continue dalle estremità dei suoi rami alla base della pianta. I ‘fiori’ sono una delizia appariscente e aiutano a catturare l’attenzione per questa vite tropicale.

Crescita della bouganvillea

La bouganvillea è una pianta vigorosa che può coprire rapidamente staccionate, pergolati e altre strutture in climi caldi. Cresce come una vite strisciante o un arbusto cespuglioso a seconda di come viene potata. Nuovi germogli emergono dalle estremità dei rami e crescono rapidamente durante la primavera e l’estate. La crescita rallenta o si ferma in condizioni atmosferiche più fresche ma riprende una volta che le temperature si alzano.

Nelle regioni tropicali, la bouganvillea cresce tutto l’anno e può raggiungere fino a 30 piedi o più in altezza come vite non potata. Cresce a un ritmo moderato come cespuglio da potatura. I sottili rami spinosi producono foglie dall’aspetto delicato e brattee colorate. Mentre la vite si arrampica o si espande, il peso dei rami li fa incurvare, creando un effetto di cascata. La vite può essere allevata come esemplare dall’aspetto arboreo con un unico tronco e chioma di rami o coltivata su una staccionata o un pergolato per un aspetto più ordinato.

La bouganvillea cade periodicamente foglie, fiori e frutti, il che può causare disordine sotto la pianta. Prospera in condizioni calde e relativamente secche e non richiede terreni ricchi per crescere bene. Tuttavia, trarrebbe beneficio da annaffiature e concimazioni regolari per sostenere una sana crescita continua e una fioritura prolifica. Pur essendo relativamente a bassa manutenzione, la rapida crescita della bouganvillea significa che richiede una potatura almeno una volta l’anno dopo la fioritura per mantenerne la forma e le dimensioni. Con il clima e le cure appropriate, la bouganvillea può offrire colorata bellezza per molti anni.

Resistenza alle malattie della bouganvillea

La bouganvillea è relativamente resistente alle malattie quando coltivata nelle giuste condizioni climatiche e con cure adeguate. Poiché prospera in climi caldi e relativamente secchi, il rischio di malattie fungine e batteriche è inferiore rispetto ad altre piante da giardino. Tuttavia, in condizioni di umidità elevata o scarsa circolazione d’aria, la bouganvillea può essere soggetta a muffe e marciumi. Assicurarsi che la pianta sia coltivata in un luogo ben drenato e ventilato e rimuovere qualsiasi foglia o ramo morto possono aiutare a prevenire questi problemi.

Gli acari e gli afidi possono occasionalmente infestare la bouganvillea, especialmente in ambienti secchi. Ispezionare frequentemente la pianta e lavare le foglie con un getto d’acqua per rimuovere questi parassiti prima che si diffondano aiuta a mantenere la salute della pianta. I ragni rosse, un tipo di ragno molto piccolo, possono anche ricoprire la bouganvillea e i suoi rami con delicate tele, ma non causano di solito danni significativi alla pianta.

Con selectricoltura appropriata per le esigenze della bouganvillea e ispezioni regolari, la maggior parte delle infestazioni di malattie e parassiti possono essere prevenute o individuate presto quando sono ancora facili da trattare. La capacità della bouganvillea di produrre abbondanti foglie e fiori significa che può facilmente riprendersi da perdite minori. Per conservare la salute e la fioritura a lungo termine di questa vite decorativa, prestare attenzione alla cultura, all’intera circolazione d’aria, all’idratazione e all’ispezione regolare della pianta aiuterà a mitigare i problemi e mantenere la bouganvillea colorata e rigogliosa.

Coltivazione della bouganvillea

La bouganvillea prospera con una coltivazione minima ma alcuni accorgimenti sono utili per la crescita ottimale e una fioritura abbondante. Per prima cosa, scegliere una posizione in pieno sole, al riparo dai venti forti. La bouganvillea necessita di almeno 6 ore di luce solare diretta al giorno per fiorire in modo prolifico. Il terreno dovrebbe essere ben drenato e relativamente povero, composto da uno compost organico ben decotto. La bouganvillea non richiede concimazioni pesanti che possono favorire la crescita del fogliame a detrimento dei fiori. Applicare un concime bilanciato due volte durante la stagione di crescita per supportare il vigoroso sviluppo della pianta e la produzione di fiori.

L’irrigazione è necessaria per la crescita vigorosa, ma il terreno non dovrebbe rimanere fradicio. Irrigare la bouganvillea profondamente ma con moderazione, permettendo al terreno di asciugarsi leggermente tra un’irrigazione e l’altra. Controllare che l’acqua fuoriesca liberamente dai fori di drenaggio in fondo al contenitore per evitare ristagni dannosi.

Potare la bouganvillea è utile per mantenere la forma desiderata e stimolare l’emissione di nuovi germogli da cui si svilupperanno rami fioriferi. Potare la pianta con forbici da giardino al termine della stagione di fioritura, rimuovendo i rami vecchi, danneggiati o in eccesso e accorciando leggermente i rami rimanenti. Questo contribuirà a un aspetto più ordinato e una fioritura più ricca la stagione successiva. Con coltivazione ottimale, la bouganvillea può prosperare per decenni e offrire una spettacolare fioritura annuale.